FEMMINICIDIO: IL SENATO APPROVA LA LEGGE PER LA TUTELA DEGLI ORFANI DI CRIMINI DOMESTICI

La segretaria del partito democratico di Capannori Silvana Pisani nonché componente della Commissione comunale sulle pari opportunità esprime la sua soddisfazione e quella di tutti gli iscritti al pd di Capannori per l’approvazione della legge a tutela degli orfani di crimini domestici avvenuta il 21 dicembre scorso.

“Questa legge”- afferma Silvana Pisani-“è un traguardo molto importante per noi che ci battiamo contro le violenze e che con la nostra amministrazione e le iniziative della commissione pari opportunità lavoriamo per un cambiamento culturale nelle dinamiche che legano i rapporti affettivi e la gestione delle emozioni. Ma lo è ancora di più per chi subisce tali violenze in ambito familiare. Infatti da questa legge queste persone ottengono più diritti e più dignità. Lo Stato è dalla loro parte..”

La legge introduce nuove tutele che si estendono ai figli minori e ai figli maggiorenni economicamente non autosufficienti della vittima di un omicidio commesso dal coniuge o dal partner di un’unione civile o anche da una persone legata da una relazione affettiva stabile.Si aggrava la pena per questo tipo di reato con la previsione dell’ergastolo. Gli orfani potranno accedere al gratuito patrocinio a prescindere dai limiti di reddito e lo Stato si farà carico delle spese processuali ; potranno poi fare affidamento su un effettivo risarcimento in quanto si introduce la tutela del risarcimento attraverso il sequestro preventivo dei beni dell’indagato; inoltre nei confronti del familiare per il quale è chiesto il rinvio a giudizio per omicidio viene sospeso il diritto alla pensione di reversibilità che viene quindi destinata ai figli; in ultimo man non meno importante si prevede un fondo di solidarietà alle vittime di mafia usura e reati intenzionali violenti esteso anche agli orfani di crimini domestici. “Questa legge racconta quello che per noi è fare politica”-conclude la segretaria pd di Capannori-“stare insieme a chi ne ha bisogno e sostenerli”.

Giulia Volpi: “Il Partito Democratico di Capannori esprime la massima soddisfazione per l’approvazione in Senato della legge sul biotestamento

Il Partito Democratico di Capannori esprime la massima soddisfazione per il grande risultato raggiunto ieri in Senato dalla maggioranza a guida PD.

Infatti ieri 14 dicembre 2017 è stato compiuto un altro passo di civiltà dal nostro paese in quanto dopo anni di chiacchere è stata approvata la legge sul biotestamento.

“I punti fondamentali del provvedimento” afferma Giulia Volpi ,consigliera comunale pd di Capannori “sono i seguenti:

Il consenso informato ovvero il testo prevede che, nel rispetto della Costituzione, nessun trattamento sanitario possa essere iniziato o proseguito se privo del consenso libero e informato della persona interessata.

Per quanto riguarda i minori il consenso è espresso dai genitori o dal tutore o dall’amministratore di sostegno, tenuto conto della volontà della persona minore.

Inoltre ogni persona maggiorenne, capace di intendere e volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può, attraverso le disposizioni anticipate di trattamento (Dat), esprimere le proprie convinzioni e preferenze in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto a scelte diagnostiche o terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari, comprese le pratiche di nutrizione e idratazione artificiali. Le Dat. sono sempre revocabili e la revoca può avvenire anche oralmente davanti ad almeno due testimoni.A Capannori abbiamo anticipato la politica nazionale introducendo il registro per il testamento biologico quindi questo passo avanti della legislazione italiana ci riempie di orgoglio”

Capannori 15/12/2017

Giulia Volpi

Incontro pubblico 4 dicembre “La legislatura dei diritti universali”

Ieri, 4 dicembre si è tenuto a Capannori un incontro pubblico, aperto a tutti i cittadini, organizzato dal Partito Democratico di Capannori, dal titolo “la legislatura dei diritti universali”.
Sono intervenuti l’on. Michele Nicoletti, il prof. Olivo Ghilarducci ex Sindaco di Capannori, nonchè docente universitario presso la facoltà di economia e commercio di Pisa e il Sindaco di Capannori Luca Menesini.
“Grazie a relatori di rilievo è stato un incontro ricco di spunti su cui riflettere e dibattere, avendo acquisito informazioni importanti per avere un quadro della società in cui viviamo a livello nazionale, europea e mondiale” afferma Silvana Pisani segretaria pd comunale “ vedere la numerosa partecipazione e l’ampio interessante che la nostra iniziativa ha suscitato. Questa legislatura ha portato a casa risultati enormi, caratterizzandosi appunto come la legislatura dei diritti.
Abbiamo parlato infatti di diritti civili che, grazie all’impegno del nostro partito oggi sono realtà, come le leggi sulle unioni civili, sul dopo di noi, sui minori accompagnati , sul caporalato, sul reddito di inclusione sociale e molte altre.
Abbiamo affrontato anche i prossimi obiettivi riguardanti i diritti civili, ovvero legge sul testamento biologico e ius soli.
Ringrazio ancora coloro che erano presenti e che hanno partecipato con attivo coinvolgimento”.

PD Capannori

Resp organizzazione Davide del Carlo

Lunedì 4 dicembre “La legislatura dei diritti”

Il Partito Democratico di Capannori organizza per lunedì 4 dicembre ore 18.00 nella sala riunioni in Piazza Aldo Moro, Capannori centro, un incontro pubblico, aperto a tutti i cittadini, sul tema dei diritti universali. Interverranno l’onorevole Michele Nicoletti, il Prof. Olivo Ghilarducci, docente universitario presso la facoltà di economia e commercio ed ex sindaco di Capannori, oltre al sindaco Luca Menesini.

“Nella società di oggi” afferma Silvana Pisani segretario PD comunale “dove le ultime leggi sui diritti civili risalgono agli anni settanta, dove si vede sempre più l’avanzare di derive estremiste, il prevalere dell’aggressività, il rischio di mettere in discussione le libertà fondamentali conquistate e che caratterizzano la civiltà delle nazioni, riteniamo sia importante creare momenti dove si possa riflettere e dibattere sull’importanza di difendere le regolamentazioni dei diritti tutelati e, confrontarsi sulla necessità di sviluppare nuove discipline giuridiche che rispondano a sensibilità e sentimenti presenti nella società.
Come partito vogliamo ascoltare e confrontarci con i cittadini, che invitiamo a partecipare, per trovare insieme risposte a domande e timori legittimi.”