Intervento Segretario Comunale Silvana Pisani; presentazione Linee Guida e Organizzazione Partito Democratico Capannori

Home  »  News  »  Intervento Segretario Comunale Silvana Pisani; presentazione Linee Guida e Organizzazione Partito Democratico Capannori
mag 8, 2017 Commenti disabilitati admin

img_20170320_113317“Invito personalmente ciascun iscritto a partecipare alle attività. Ognuno può segnalarmi uno o più ambiti d’interesse, oppure inviarmi nuove proposte o osservazioni, ogni contributo sarà importante per permettere al Partito e a tutti noi di crescere e di acquisire nuovamente spessore ed entusiasmo.
Oltre alla mail del partito io sono contattabile all’indirizzo e-mail silvana.pisani@hotmail.it.
Viva il PD…. Viva l’Unità … Viva Capannori!

Un abbraccio”

(Silvana)

 


INTRODUZIONE

Non posso che iniziare ringraziando tutti per la fiducia che avete riposto nella mia persona, questo mi ha fatto sicuramente piacere ma mi grava anche di una grande responsabilità: quella di non deludere la vostra stima e le vostre aspettative.

Innanzitutto ci tengo a sottolineare che la relazione presentata a seguito delle recenti consultazioni sarà il nostro “Statuto” di riferimento, la guida che caratterizzerà le mie azioni e quelle della segreteria che stasera vi presento:

Del Carlo Davide

Filippi Luigi

Giampaoli Claudio

Giangrandi Paolo

Lionetti Laura

In qualità di Tesoriere, se siete d’accordo, rinnoviamo l’incarico al dr. Maurizio Gatti persona esperta visto che ha ricoperto tale incarico in precedenza.

Io, Davide, Luigi, Laura, Claudio e Paolo metteremo tutto quanto è nelle nostre capacità per far crescere il Partito Democratico a Capannori.

Però questo non può bastare, ne sono consapevole, un partito è un insieme di tante persone, di sensibilità, sfumature e ruoli diversi, dove ci si confronta, si cresce, e ci si radica sul territorio quando ciascuno fa la propria parte, si sente chiamato in prima persona, apporta il proprio tassello fino ad arrivare a completare il puzzle che è l’obiettivo politico/amministrativo che ci accomuna.    

Lo ha detto nel suo discorso anche il nostro segretario Renzi, ed anche gli sfidanti alle primarie Orlando ed Emiliano, nell’assemblea di ieri hanno rassicurato il Partito che è obiettivo comune l’unità… nelle diversità, il medesimo cammino. In questi mesi il nostro partito nazionale è stato travagliato da dissidi interni che hanno portato anche a strappi dolorosi e a fuoriuscite, fino ad arrivare al compimento delle primarie che hanno visto un’affermazione quasi plebiscitaria della mozione di Renzi.

Mi auguro che questo nuova partenza dia una marcia in più al partito nazionale riuscendo a far dialogare tutte le diverse componenti di pensiero, facendo anche tesoro delle pesanti situazioni del passato che hanno rischiato di portarci allo sbando, di indebolirci fortemente e di risultare incomprensibili agli occhi dei cittadini che reclamano un partito solido e responsabile che li possa governare.

Quanto vissuto deve essere un monito per tutti, per il Segretario Renzi che deve essere in grado di ascoltare le ragioni diverse e concertare maggiormente, per le minoranze, che hanno il diritto di potersi confrontare anche aspramente dentro il partito ma poi di porre fine a lotte intestine dando al partito l’opportunità di governare nel presente e di riuscire a vincere la sfida delle elezioni che presto ci saranno.

Credo fermamente che pur con tutti i distinguo e quanto vorrei che funzionasse meglio all’interno del nostro partito, compreso alcune metodologie diverse che lo stesso Renzi dovrebbe adottare…qualche inversione di rotta.. ma nonostante tutto ..il Pd resta ancora il partito che preferisco a Grillo, a Forza Italia alla Lega ecc., e non voglio assolutamente correre il rischio che siano altri partiti a governare l’Italia!

Quindi, sul nostro territorio esprimeremo il massimo sforzo possibile perché sia ancora il Partito Democratico a guidare il Governo del Paese!

RUOLO DEL PARTITO DI CAPANNORI

Fortunatamente a Capannori, non abbiamo avuto questa malaugurata esperienza. Nel nostro territorio, dove in passato abbiamo vissuto anni di lacerazioni, siamo riusciti a recuperare l’unità interna al Partito e, come sottolineato dai diversi componenti che abbiamo ascoltato recentemente, condivido l’obiettivo di valorizzare le differenze come valore aggiunto, spinti tutti dalla ricerca costante della sintesi più alta tra le posizioni politiche a confronto. Certamente dopo il dibattito e i dovuti approfondimenti nel rispetto delle esigenze di tutti dobbiamo riuscire a prendere le decisioni che ci permettano di governare i processi in atto e di apportare soluzioni ai problemi che si è chiamati ad affrontare.

Tuttavia occorre che il Partito riesca a tornare tra la gente. Riesca, cioè, a dialogare con i cittadini più e meglio di quanto fatto negli ultimi anni, possa essere un partito vivo e dinamico, forte punto di riferimento territoriale.

Durante le consultazioni è emerso il forte desiderio che il Partito sappia porsi come soggetto che, in totale autonomia, si ponga con massima disponibilità al servizio dell’amministrazione e sappia relazionarsi con essa:

  • come elemento capace di leggere i bisogni del territorio e di saperli trasformare in proposte politiche da sottoporre a chi amministra;

  • come soggetto capace di riportare tra la gente quanto l’amministrazione riesce a fare per risolvere i problemi della comunità;

In sintesi – un ruolo di stimolo e di supporto – 

Ovviamente tutto questo ha un senso se riusciamo a fare un salto di qualità nella nostra capacità di relazionarsi e dialogare con le persone, anche quelle critiche nei confronti del Partito o delle scelte dell’amministrazione, di stare sui problemi laddove questi vengono discussi, di divenire elemento attrattivo sia nell’immediato che di prospettiva.”

Per questo il nostro Partito deve farsi carico (come forza preponderante della coalizione) di sostenere il dialogo sia con le forze moderate che con quella parte della sinistra disposta ad affrontare con noi le sfide della società attuale, cercando con ogni mezzo di facilitarne l’incontro e la contaminazione, nell’interesse collettivo di una comunità

PARTECIPAZIONE E OBIETTIVI

Siamo tutti consapevoli che la crisi di partecipazione alla vita del Partito sia frutto anche dal fatto che la società in questi anni è mutata, e che in questo contesto le persone sono divenute sempre più individualiste.

Con queste premesse il nostro compito è sempre più quello di lavorare per promuovere il “gusto di stare insieme”, di socializzare accomunati dai medesimi obiettivi e valori, pur non rinunciando a ricercare forme più moderne di coinvolgimento per raggiungere anche coloro che hanno un approccio diverso con la politica.

Visto l’importante affluenza nel nostro territorio alle recenti primarie del PD, anche da parte di non iscritti, ci stiamo attivando con la Segreteria territoriale e centrale per recuperare gli elenchi dei partecipanti, circolo per circolo, e sarà compito prioritario, non appena ne saremo in possesso, di contattare tali elettori per avvicinarli e coinvolgerli nei nostri lavori. Invito tutti a riflettere se tra i votanti ci fossero proprie conoscenze da contattare fin da subito.

Tutti gli iscritti ascoltati hanno rivendicato la necessità, di avvertire nel concreto, il ruolo guida del Pd rispetto agli altri partiti o liste che hanno supportato la maggioranza, di essere di stimolo e di consultazione privilegiata che possa realmente influire sull’attività di governo dell’Amministrazione e, infine svolgere un’azione di controllo e garanzia del rispetto del programma, vigilando anche sulle azioni degli eletti e dei nominati in aziende, enti e quant’altro

ORGANIZZAZIONE

Innanzitutto dobbiamo pianificare e strutturare i lavori nell’assemblea di Partito e nei Circoli sparsi sul territorio.

Riunioni Assemblea del Partito Comunale

  • Il Partito si riunirà in assemblea aperta, con la partecipazione di iscritti e simpatizzanti, ogni primo lunedi del mese, qualora sia di festa, passiamo al secondo, fatto salvo alcuni periodi dell’anno dove sono concentrati i periodi festivi, in tal caso verrà comunicato il periodo di sospensione;

  • La comunicazione della riunione e dell’o.d.g. avverrà per sms e sarà pubblicata anche nel sito e nella pagina facebook del PD;

  • oltre alla riunione ordinaria sono previste, in date da concordare di volta in volta, RIUNIONI STRAORDINARIE con temi di approfondimento diversi: su questioni locali o nazionali o temi generali, sociali, economici ecc… Queste riunioni possono essere proposte e curate da uno o più iscritti. Invito pertanto chi ha argomenti da suggerire,  di proporli a breve, così da calendarizzare le serate.

Le prime 3 le propongo personalmente e se concordate le organizzeremo a breve:

1. Siamo a metà del mandato quindi Verifica del Programma Elettorale con il quale abbiamo vinto le elezioni, punti svolti, analisi e proposta priorità rispetto a quanto ancora non realizzato.

2. Approfondimento proposte all’esame in Parlamento della nuova Legge Elettorale e scenari conseguenti

3. Euro ed Europa: sono ancora un’opportunità?

  • Di ciascuna riunione verrà redatto un verbale di sintesi – a cura di Laura Lionetti – che sarà pubblicato sulla nostra pagina web pdcapannori.it. Qualora nel corso della riunione venga concordato un indirizzo o una richiesta all’amministrazione, o alle direzioni del Partito territoriale/regionale/nazionale, ad altri enti oppure partecipati o, ancora, singoli eletti in organismi, la segreteria provvederà a redigere ed inviare una lettera a chi di competenza.

Funzionamento dei Circoli

  • I circoli dovranno tornare ad essere le radici del Partito sul territorio, Sono le nostre importanti sentinelle, i nostri rappresentanti nella comunità di loro competenza, quindi il loro buon funzionamento è, di conseguenza, la base vitale per il funzionamento del Partito. Pertanto invito i presidenti ad incrementare l’attività nel proprio circolo e, qualora vi siano difficoltà a coinvolgerci per affrontarle insieme e trovare soluzioni.

A questo proposito

  1. invito tutti i coordinatori ad una riunione con la sottoscritta e la segreteria, Martedi 16 maggio alle ore 21.00, al fine di approfondire, circolo per circolo, lo stato delle cose e concordare le strategie per il futuro.

  1. a seguire produrremo insieme un calendario delle riunioni, da tenere a breve presso ogni circolo, con la segretaria ed i componenti della segreteria per presentarci agli iscritti

  1. verrà, inoltre, istituito il Direttivo Dei Circoli di cui faranno parte i coordinatori e un rappresentante della segreteria, individuato in Davide Del Carlo – incaricato di tenere i rapporti con i circoli stessi – dove poter scambiare le diverse esperienze e concordare strategie comuni.

Nel Direttivo dovrà, inoltre, essere concordata la modalità e la persona incaricata all’interno di ciascun circolo, delle comunicazioni generali che il circolo intenderà pubblicare sul sito e sulla nostra pagina ufficiale facebook, ivi compreso la convocazione delle riunioni, in modo da favorire la partecipazione a chi interessato all’argomento, anche se non appartenente al circolo, oltre a permettere una più ampia conoscenza dell’attività che ciascun circolo svolge nel suo territorio.

GIOVANI DEMOCRATICI DI CAPANNORI (GdC)

E’ innegabile la difficoltà che troviamo, a tutti i livelli, nel coinvolgere i giovani, a causa di innumerevoli motivi che non starò qui ad elencare. Sono certa però che i principi che caratterizzano la politica del Partito Democratico siano quelli che rispondono alla formazione di una migliore società rispettosa dei valori umani e sociali, politici ed economici.

Domando ai nostri giovani iscritti di farsi carico di un progetto ambizioso, complesso ma importantissimo, quello di formare e curare il Gruppo dei Giovani Democratici di Capannori e perseguire l’obiettivo di mettere a punto iniziative e proposte rivolte ai loro coetanei del territorio per riuscire a coinvolgerli ed avvicinarli alla nostra politica. Tengo particolarmente a questo progetto perché oltre a rappresentare la prosecuzione futura del Partito Democratico e dei nostri valori sul territorio, allo stesso tempo contribuirà ad arricchire tutti noi con nuove idee, nuova linfa ed entusiasmo . Posso assicurare che daremo il nostro completo supporto a tutte le iniziative che ci verranno proposte a questo scopo.

Inoltre sarà mia e nostra cura organizzare cicli di SCUOLA DI POLITICA, incontri dove i giovani possano imparare a crescere nel senso civico e nel valore di una buona politica.

Per fare tutto questo ho bisogno che anche voi ci crediate e che ci mettiate impegno, entusiasmo e cuore… la politica si fa soprattutto con il cuore, con la passione!

COMUNICAZIONE E CONTATTI

Dobbiamo riuscire a dare maggiore evidenza, attraverso una comunicazione più efficace, all’attività del Partito. Purtroppo non è facile accedere alle pagine dei quotidiani perchè non pubblicano gli avvisi e le attività dei partiti, quindi:

- dobbiamo tenere aggiornato sempre il nostro sito e la pagina facebook, facendo conoscere le attività del partito comunale e dei circoli attraverso questi mezzi che abbiamo sulla rete. Poi dobbiamo continuare ad usare il modo più antico del mondo che è il passa parola. Ciascuno, è chiamato a sentirsi responsabile in prima persona nell’erogare informazioni all’interno del proprio ambito di conoscenza.

- riuscire a tenere aperta la sede dei circoli qualche ora la settimana o se ciò non fosse possibile, a tenere aperta la sede PD comunale almeno qualche ora durante la settimana. Anche in questo caso invito chi ha disponibilità di tempo e volontà a comunicarcelo.

- effettuare a cadenza periodica trimestrale la pubblicazione on–line (oltre a una certa quantità in versione cartacea) di un Giornalino del PD di Capannori. A tale scopo verrà formato un gruppo di persone che coadiuverà la segreteria per determinarne i contenuti e la sua redazione. Chi è interessato può darci la disponibilità;

FESTA DELL’UNITA’

Oltre a trovarci per confrontarci sui temi politici e di governo credo sia utile individuare nuove modalità per intercettare anche l’interesse e stimolare la vicinanza di persone che, pur attratte dal Pd, non hanno la possibilità o la costanza di frequentare il partito assiduamente.

Oltre alle Riunioni straordinarie a tema, sopra citate, e ad altre iniziative che possiamo concordare insieme, propongo di effettuare, una volta all’anno la Festa dell’Unità, creando una giornata dove possiamo approfondire temi politici, d’interesse generale e del nostro territorio, terminando con una festa ludica, in modo da creare una bella giornata dove uniamo attività politica di confronto ed approfondimento al divertimento, stimolando il piacere di fare e di sentirci una comunità coesa sul solito obiettivo e valori.

Quest’anno, in particolare, il 27 Giugno ricorrono 10 anni dal discorso pronunciato da Walter Veltroni al Lingotto di Torino nel 2007, dove si candidò a primo leader del Partito democratico. Potremmo prendere questa significativa data a riferimento per la nostra Festa…

RAPPORTI CON L’AMMINISTRAZIONE

Il centro-sinistra è al governo della nostra comunità da tre mandati consecutivi, e nell’ultima elezione Menesini ha avuto una vittoria schiacciante al primo turno che ci ha resi orgogliosi ma anche maggiormente responsabili della qualità del nostro governo.

Gran parte degli assessori vengono dal PD.

In questa ultima parte del mandato è necessario rafforzare il legame tra sindaco-assessori-consiglieri –nominati in enti ed aziende partecipate ed il Partito Democratico.

Chiedo agli amministratori di sentirsi maggiormente componente utile alla vita del partito e garantire – salvo impegni straordinari che lo impediscono – la loro partecipazione ad ogni forma di attività messa in atto dallo stesso.

Inoltre domando agli assessori, naturalmente per gli argomenti di maggiore importanza per la loro ricaduta sul territorio o sui cittadini, di avere come metodo quello di consultarsi e confrontarsi precedentemente con il partito.

Al fine di organizzare anche momenti ed incontri ad obiettivo, Luigi Filippi è incaricato di tenere le fila.

CONCLUSIONE

Dobbiamo lavorare tutti insieme con impegno, passione ed entusiasmo per far crescere questo partito e lo possiamo fare mettendo al primo posto l’UNITA’ ed il CONFRONTO.

Oltre a quanto sopra indicato, bisogna pensare anche al prossimo futuro. Alla ripresa dei lavori, da settembre, dovremo iniziare a costituire dei tavoli di GRUPPI TEMATICI partendo dai bisogni recepiti sul territorio, dai cittadini, per elaborarli e trasformarli in proposta politica di indirizzo da presentare al sindaco per la formazione del programma di governo con cui ci presenteremo alle prossime elezioni amministrative, appuntamento che non è poi così lontano….

In conclusione ringrazio ancora per la fiducia, ringrazio tutti i segretari che mi hanno preceduta sperando di svolgere altrettanto bene il ruolo assegnatomi, tutti i componenti la segreteria che hanno accettato di collaborare con me mettendosi al servizio del Partito, tutti i volontari che hanno lavorato per le primarie facendo sì che tutto si svolgesse nel migliore dei modi, tutti voi presenti e quanti si impegneranno per rendere ancora più vivo e radicato nella comunità il nostro Partito, il sindaco che con grande impegno ci sta ben rappresentando alla guida del Comune e in ultimo un grazie per l’attività svolta con impegno e passione e un saluto particolare all’assessore Gabriele Bove che, come sapete,  ci ha lasciato per intraprendere una nuova avventura candidandosi a Lucca a sostegno del sindaco Tambellini, a lui ed al Sindaco va il nostro caloroso e sincero “in bocca al lupo!”.

                                                Il Segretario del Partito Democratico di Capannori

                                         Silvana Pisani

Scarica pdf

Share on FacebookEmail this to someoneTweet about this on Twitter