Lia Miccichè, segretaria comunale Pd: “Centrodestra lacerato al suo interno non riesce ad agire nell’interesse dei cittadini”

Home  »  News  »  Lia Miccichè, segretaria comunale Pd: “Centrodestra lacerato al suo interno non riesce ad agire nell’interesse dei cittadini”
giu 24, 2014 Commenti disabilitati admin

foto“Il centrodestra capannorese sta dando prova sia di scarso senso delle istituzioni, sia di vivere una lacerazione profonda, che dimostra il suo non essere una coalizione capace di operare nell’interesse della collettività”.

È chiaro il commento che Lia Miccichè, segretaria del Pd comunale di Capannori, fa a proposito della mancata votazione nel consiglio comunale digiovedì 19 giugno dei membri delle commissioni comunali, a causa dell’abbandono dell’aula da parte del centrodestra.

“Ringrazio a nome del Partito Democratico i consiglieri del Movimento Cinque Stelle – dice Micciché – per essere rimasti in Consiglio, dimostrando serietà e responsabilità verso la comunità di Capannori, che poco meno di un mese fa ha rinnovato i componenti dello stesso con il voto, dando ai consiglieri eletti il mandato di governare il territorio. Il centrodestra ha invece preso la sala consiliare come teatro per le proprie guerriglie interne, palesate dalla richiesta di rinvio del voto per la surroga e poi dall’abbandono dell’aula perché incapaci di scegliere al proprio interno i componenti delle varie commissioni. Queste ultime sono indispensabili perché i consiglieri partecipino attivamente alla vita amministrativa dell’Ente, quindi il Partito Democratico, insieme a Capannori 2020, Moderati e Scelta Popolare, erano pronti a fare la propria parte già da ieri. Lo spettacolo a cui abbiamo dovuto assistere conferma ai cittadini di aver messo al governo del territorio l’unica coalizione che possiede i requisiti necessari per guidare un Comune importante come Capannori. Quando le beghe fra partiti bloccano l’attività amministrativa, quelle forze politiche dovrebbero farsi delle domande. Chiediamo al centrodestra di interrompere questo triste spettacolo perché oggi la priorità di tutti deve essere amministrare bene Capannori. Ci auguriamo, quindi, che la smettano con i giochetti della vecchia politica, che peraltro sono stati bocciati dal voto popolare, e ci seguano nella strada che guarda ai cittadini e al loro benessere. Noi stiamo con Capannori e con i suoi cittadini”.

Share on FacebookEmail this to someoneTweet about this on Twitter