SINTESI OPERAZIONI CONGRESSUALI

Home  »  News  »  SINTESI OPERAZIONI CONGRESSUALI
ott 11, 2017 Commenti disabilitati admin

votopartitodemocraticoIl Partito Democratico è chiamato ad eleggere attraverso i congressi dei Circoli:

  1. il Segretario ed il Direttivo di Circolo;

  2. il Segretario Comunale ed i componenti dell’Assemblea Comunale;

  3. il Segretario Territoriale ed i componenti dell’Assemblea Territoriale;

I Congressi devono tenersi tra il 12 ed il 22 ottobre 2017. Sono aperti ad iscritti e simpatizzanti.

Possono votare tutti gli iscritti del 2016 ed i nuovi iscritti entro il 25/9/2017 come certificato dalla commissione Territoriale nominata dalla Direzione.

La convocazione del congresso deve essere spedita agli iscritti almeno 5 giorni prima dello svolgimento e, oltre alla data, deve indicare il programma dei lavori e l’orario di avvio e di fine delle votazioni, che dovranno durare non meno di 2 e non più di 8 ore da collocare in orario di norma non lavorativo e dunque di preferenza dopo le ore 18.00 o nel fine settimana.

La votazione avviene assicurando la segretezza e la regolarità del voto. Lo scrutinio è pubblico e viene svolto dalla presidenza immediatamente dopo la conclusione delle operazioni di voto.

In apertura del Congresso il Segretario uscente propone una presidenza che deve essere garante del regolare svolgimento dei lavori, e deve essere formata in modo da garantire la presenza di almeno un rappresentante per ciascuna candidatura a segretario di circolo, comunale e territoriale. Deve far parte della presidenza anche un componente della commissione territoriale (o suo delegato) che assiste ai lavori con funzione di garante.

Le Candidature a Segretario Comunale e Territoriale, dovevano essere presentate alla Commissione Territoriale entro il 2 ottobre 2017.

Per la carica a Segretario Comunale di Capannori è stata presentata una unica candidatura: Silvana Pisani.

Per la carica a Segretario Territoriale è stata presentata una unica candidatura: Mario Puppa.

Le candidature a Segretario di Circolo assieme alle liste dei candidati al Direttivo del Circolo, devono essere presentate il giorno del Congresso entro 20’ dall’inizio dei lavori.

Devono essere sottoscritte da un numero compreso tra il 5% ed il 10% degli iscritti certificati dalla Commissione Territoriale, e devono essere accompagnate da una proposta relativa all’attività politica ed organizzativa del Circolo.

Entro questo tempo dovranno essere presentate anche le liste per l’elezione dei candidati all’Assemblea Comunale e territoriale collegate alle due candidature già definite.

Le liste, (sia per quanto riguarda i candidati al direttivo di Circolo, che i delegati all’Assemblea Comunale e Territoriale) devono essere formate nel rispetto del criterio dell’alternanza di genere e devono essere collegate ad un candidato segretario, che ne autorizza il collegamento. Non possono contenere un numero di candidati superiore al numero previsto come eleggibili dal circolo nei vari organismi oggetto della votazione.

Appena insediata la presidenza, il congresso stabilisce, con voto a maggioranza semplice, il numero dei componenti elettivi per il proprio direttivo(che si aggiungono a quelli per funzione).

I membri per funzione del direttivo sono, alla luce della delibera numero 1 del 14/10/2013 della commissione regionale per il congresso: il segretario del circolo; il segretario dell’organizzazione giovanile, la portavoce delle donne, il sindaco e il capogruppo in consiglio comunale, il presidente di provincia, i consiglieri regionali e i parlamentari aderenti al gruppo del PD, il segretario comunale, il segretario territoriale, ed i membri delle assemblee regionale e nazionale quando iscritti al circolo.

In apertura dei congressi vengono presentate le linee politiche e programmatiche dei candidati ai diversi livelli di direzione del partito, assicurando a ciascuna di esse pari opportunità di esposizione, entro un tempo massimo di 10 minuti.

MODALITA’ DI ELEZIONE SEGRETARI E DELEGATI

  1. CIRCOLI: I candidati al direttivo vengono eletti secondo l’ordine di posizione nella lista. I membri del direttivo sono ripartiti tra le liste con il metodo proporzionale d’Hondt.

Nella ripartizione, il candidato a segretario non eletto (nel caso di più candidature presentate) viene attribuito alla lista presentata a suo sostegno che ha raccolto il maggior numero di voti.

È eletto segretario di circolo il candidato collegato alla maggioranza assoluta dei membri eletti nel direttivo.

Nel caso di più candidature, qualora nessun candidato segretario abbia conseguito tale maggioranza assoluta, tutto il direttivo elegge il segretario di circolo con un ballottaggio a scrutinio segreto, a cui accedono i due candidati collegati al maggior numero di membri eletti nell’organismo.

  1. UNIONE COMUNALE: Il voto per il segretario dell’unione comunale si esprime votando soltanto una delle liste collegate alla sua candidatura..

I componenti dell’assemblea comunale da eleggere in ogni circolo sono ripartiti tra le liste con il metodo proporzionale d’Hondt, fino a raggiungere il numero degli eligendi previsto in quel circolo.

  1. COORDINAMENTIO TERRITORIALE: Il voto per il segretario territoriale si esprime votando soltanto una delle liste collegate alla sua candidatura.

I componenti dell’assemblea territoriale da eleggere in ogni circolo sono ripartiti tra le liste con il metodo proporzionale d’Hondt, fino a raggiungere il numero degli eligendi previsto in quel circolo.

Share on FacebookEmail this to someoneTweet about this on Twitter